Country chic (e shabby chic): stili a confronto

L’altra volta abbiamo parlato di shabby chic.

Oggi invece ci spostiamo sul country chic, sempre più spesso fuso e confuso con lo shabby. Sebbene esistano analogie tra i due stili, pensiamo sia importante porre l’accento su ciò che li differenzia, per non commettere errori durante l’organizzazione di un party a tema. (Ovviamente, crediamo che si possa giocare con i singoli elementi e creare la propria visione personale, ma senza perdere di vista le regole base dello stile che si è scelto.)

In realtà, nel country non dovremmo trovare gli elementi che invece caratterizzano lo shabby.

Partiamo dai colori: mentre i  cosiddetti ”dusty  and chalky”, ossia quelli dall’effetto polveroso  e gessoso, sono tipici esclusivamente dello shabby,  alla base del country chic spesso ritroviamo il bianco candido , il giallo senape e il colore naturale della canapa.

Per il country la declinazione principale è la seguente: French country, country cottage  e country chic

Il French country utilizza maggiornmente i toni del blu, come l’iris, il giglio di campagna elegante e vellutato, e del violetto che rimanda ai campi di lavanda provenzale

french-countryimage from www.pourfemme.it

Il country cottage predilige il bianco di fondo e utilizza il rosa come il colore delle primule, delle rose selvatiche e del geranio.

country-cottageimage from inmyinterior.com

Tra i colori del country chic troviamo anche il rosso ciliegia,  il marrone e il verde in varie tonalità, che richiamano il colore dei prati e dei folti boschi.

Passando all’ambientazione: mentre per lo shabby il tutto si svolge in ambienti illuminati dal bianco di base oppure dai toni del grigio o al massimo un leggerissimo avorio, nel country chic la base su cui si deve lavorare è il colore del legno naturale in tutte le sue tonalità.

Per i tessuti ed materiali: come per lo stile shabby, anche per il country si ricorre spesso all’utilizzo di tessuti naturali , in particolare la garza di cotone e la juta. Lo  shabby chic invece predilige la fiandra , il lino e anche la garza di cotone leggera, in aggiunta a merletti e pizzo nei toni del bianco, arricchiti di perle e rose di stoffa dai toni pastello.

countrychicimage from insideweddings.com

Laddove un allestimento shabby rievoca un mondo fatto di ricchi corredi e tazze di porcellana, il country chic rimanda ad un ambiente più rustico, con elementi grezzi come la creta, arricchita con elementi decorativi nelle nuance luminose del giallo del grano e dei girasoli o in quelle del verde dei campi, con un tocco di rosa acceso.

Infine, gli oggetti in  rame e stagno sostituiscono nel country chic la fine porcellana utilizzata  per lo shabby chic.

Ebbene – se ci avete seguiti fino a qui – quale stile preferite? Vi sentite più shabby o più country?

Annunci

One thought on “Country chic (e shabby chic): stili a confronto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...